I NOSTRI YOUTH EXCHANGES '18


YOUNG RESEARCHERS FOR SCIENCE


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nome progetto: “Young Researchers for Science”

Tema: ambiente, educazione, scienza

Chi: 6 Partecipanti 18-30 mandati da noi di Oriel

Dove: Tartu, Estonia

Quando: 5-8 Luglio (APV) visita preliminare

                22-30 settembre 2018 (Scambio culturale)

Paesi partecipanti: Italia, Estonia, Ungheria, Portogallo, Repubblica Ceca

 

Descrizione del progetto

Il progetto di Scambio culturale “Young Researchers for Science” è stato un progetto incentrato sulla scienza come conoscenza e potere e sulla sua applicabilità nella quotidianità, sopratutto nella realtà ambientale.

L’obiettivo principale del progetto era quello di fornire ai giovani gli strumenti e le conoscenze scientifiche per sviluppare sia un pensiero critico attraverso l’alfabetizzazione scientifica sia di aumentare il livello di consapevolezza in merito all’ambiente circostante, imparando a trattare ed analizzare in modo più scientifico argomenti come aria, acqua, riciclaggio e inquinamento.

 

Metodologia

Attraverso workshop interculturali, attività ricreative ed esperimenti scientifici, i partecipanti hanno avuto modo di aumentare le proprie nozioni e conoscenze, dando vita a veri e propri laboratori da presentare in occasione del Researchers’ Night Festival 2018.

 

 

---->PER VEDERE LE FOTO DEL PROGETTO CLICCARE QUI :-) <----

Download
INFOPACK - Young Researchers For Science
YOUNG RESEARCHERS FOR SCIENCE - Informat
Documento Adobe Acrobat 586.6 KB

Dopo il progetto:

Qualche testimonianza

Nel centro geografico, culturale e scientifico dell'Estonia, a Tartu, ho partecipato ad uno straordinario scambio giovanile.

Nel ruolo di giovani ricercatori, i partecipanti hanno affrontato questioni ambientali senza metodi di educazione formale, in concomitanza con il Festival europeo della notte dei ricercatori.

Tutto corrispondeva: il nostro alloggio era un ostello con un forte ambiente ecologico; le attività si sono svolte in un grande, magico, eccitante, meraviglioso centro scientifico, l'AHHAA; lo spirito del gruppo è stato molto coerente e conforme all'argomento. Abbiamo avuto molte attività, ma mi è piaciuto molto il nostro compito principale.

Divisi in 5 gruppi di 6 persone ciascuno, abbiamo dovuto presentare attività, workshop, giochi, spettacoli e quant'altro alla popolazione locale all'interno del Centro AHHAA durante la Notte dei Ricercatori.

Nessuna regola tranne un imperativo: insegnare, comunicare, trasmettere, fornire informazioni sull'ambiente in un modo divertente e interattivo. I risultati sono stati molto, molto belli, ma i risultati per me sono stati più che positivi e il lavoro di gruppo: organizzare, condividere, imparare, pensare, creare, provare, fallire e riprovare. Quanto spesso accade negli Scambi giovanili, quando hai un gruppo interessato, eterogeneo e disponibile, ognuno dà il suo piccolo contributo, ma tutti ricevono e assorbono molto più della somma degli addendi.

Non posso dire quanto ho imparato perché sto ancora raccogliendo i frutti. Sicuramente questa esperienza mi ha cambiato nel profondo, nella mia coscienza per quanto riguarda il mondo intorno a me e il ruolo importante e fondamentale di ognuno di noi nel preservare la Natura. Inoltre, ho trovato la conferma di quanto grande possa essere l'impatto della Comunicazione della Scienza nella consapevolezza collettiva.

Voglio ringraziare Oriel e MTU Noored Maailma, le mie associazioni di invio e di hosting; con AHHAA Center e il suo personale per supporto, gentilezza e ospitalità; insieme a tutti gli amici che ho trovato.                                                   - Vincenzo Coppola


 Dopo lo scambio giovanile a Tartu, ho sostenuto il mio interesse per la scienza con il corso della Croce rossa italiana sulla riduzione del rischio di catastrofi e l'adattamento ai cambiamenti climatici.

Ora posso andare nelle scuole elementari della mia città per comunicare ai bambini comportamenti utili in caso di terremoto e alluvione.

Lo scopo di questa azione è sensibilizzare i bambini sull'ambiente e sui pericoli dei comportamenti sbagliati.

In questo caso, la filosofia di #bethefirst potrebbe essere la consapevolezza dell'importanza del luogo in cui viviamo, con le sue buone e cattive caratteristiche.          - Alberto Tortello


YOUTH FOR HIKING



FROM LITHUANIA WITH LOVE


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nome progetto: “From Lithuania With Love”

Tema: Emarginazione e discriminazione giovanile, creativitá, decision making

Chi: 5 partecipanti 18-30 mandati da noi di Oriel

Dove: Klaipeda, Lituania

Quando: 19-29 ottobre 2018

Paesi partecipanti: Italia, Lituania, Finlandia, Romania, Turchia, Bulgaria, Slovenia e Grecia

 

Descrizione del progetto

L’obiettivo principe del progetto era quello di limitare tale problema attraverso la creazione di vignette, da utilizzare come strumento per esprimere pubblicamente le proprie opinioni in modo creativo ed incoraggiare, così, i giovani ad una maggior inclusione e partecipazione alla vita civica ed ai processi decisionali.

Obiettivi del progetto

- Creare e fornire un’opportunità per formulare ed esprimere pensieri ed opinioni in modo artistico e creativo attraverso vignette e disegni animati

- Aumentare la conoscenza e la partecipazione dei giovani ai processi decisionali per la cittadinanza attiva

-  Intraprendere un’azione contro l’emarginazione giovanile.

 

Metodologia

Attraverso workshops artistici si sono imparate tecniche di base per realizzare cartoni animati. Durante il progetto è stato realizzato un fumetto/i di 2-4 fotogrammi su differenti questioni sociali presenti nella nostra società, per poter esprimere la propria opinione ed attitudine e mostrare i cambiamenti sociali che vorremmo avvenissero.

Download
INFOPACK - From Lithuania With Love
Italy INFOPACK - YE From Lithuania With
Documento Adobe Acrobat 807.5 KB

3UN


https://fos-photo-group.tumblr.com/3UN